<

Comprare dal Giappone e altre considerazioni

Buongiorno a tutti! Parliamo un secondo di comprare dal Giappone, e altre considerazioni di prezzo, per fare un po’ di chiarezza.

Oggi voglio parlarvi di un argomento che sembra spesso essere sottovalutato nel commercio online – specialmente nel settore in cui operiamo oramai da qualche anno.

In realtà volevo farlo già da un po’ di tempo, ma sono riuscito a trovare il momento “giusto” per farlo solo adesso.

Come forse saprai sicuramente, ci sono alcune sostanziali differenze tra l’acquisto su un negozio localizzato in Europa e uno localizzato direttamente in Giappone. Ho deciso di parlare di comprare dal Giappone e di altre considerazioni prezzi su questo store.

Sicuramente avrai notato una disparità di prezzi tra gli articoli originali in Yen e i prezzi proposti su store italiani ed Europei. Come sicuramente saprai, avrai trovato differenze sostanziali, anche di decine di euro (con picchi anche di un centinaio), tra il prezzo originale e il nostro.

Mi concentrerò sul mio store e sul modo in cui operiamo. Ti ricordo che questo articolo è una mia personalissima opinione e non vuole essere un “vademecum”, né sfociare troppo in auto-promozione. Logicamente, non devo essere io a fartelo notare, tiro acqua “al mio mulino”, ma credo genuinamente che questa sia la realtà delle cose. 

Nota su listino prezzi 2019

A inizio 2019, relativamente al cambio del sito, abbiamo proposto un aumento generale dei prezzi di qualche punto, alzando al contempo lo sconto prenotazione, saldo anticipato e il VIP.

Tuttavia abbiamo notato che è stato, di fatto, un errore: la transizione è stata gestita male da parte nostra e non siamo riusciti a farla recepire “nel modo corretto”. Quindi avevamo in catalogo, come risultato, prezzi molti alti a prima vista, che spaventavano giustamente il cliente, “sloggato” o non VIP.

Ti vogliamo ricordare che abbiamo fatto dietro front: i prezzi sono stati abbassati, qualche giorno fa. Ora i prezzi di base sono di nuovo in linea col mercato, e le offerte di scontistica sono state proporzionate nuovamente.

I clienti col VIP non avranno problemi particolari, essendo stato tutto proporzionato.

Ci scusiamo per l’errore che abbiamo attuato in questa fase. Semplicemente, e non abbiamo problemi ad ammetterlo, ci siamo sbagliati riguardo a questa strategia di mercato.

Negli ultimi 2 mesi abbiamo tentato questa strada, ma abbiamo notato che non è un modello sostenibile e non ci è piaciuto. Capita: siamo stati “pionieri” per molte cose e ogni tanto sbagliare qualcosa è umano 😀

Gli esempi in questa pagina si riferiscono quindi ai prezzi attuali dei prodotti, che rimarranno così per tutto il 2019.

Nota: questo articolo sarà in prima persona nel momento in cui vorrò esprimere un certo tipo di concetto; sarà in seconda persona nel momento in cui mi riferirò al “negozio” in sé.

 

Prezzo basso Giapponese vs prezzo più alto nostro

A differenza di quanto potrebbe sembrare a prima vista, noi commercianti abbiamo un mantra. Nello specifico, è: “il prezzo basso non è tutto”.

Un prezzo eccessivamente basso non significa necessariamente che tutto sia rose e fiori. Solitamente, si tratta invece di un indice di problematiche e fattori da tenere in considerazione.

Acquisti direttamente oltreoceano

Nel caso di acquisti effettuati direttamente dal suolo nipponico, aspettati ovviamente le operazioni doganale nell’atto di comprare dal Giappone: devi tenere a mente che nella maggior parte dei casi si applica la dogana (cioè l’IVA) in entrata sul suolo italiano, che è calcolata come:

prezzo netto del bene in Yen e spese di spedizione, convertito in Euro

+ circa 5,00 € di dazi doganali (in realtà cambia per molti fattori, scegliamo 5 € per stare bassi)

+ 22% di IVA.

Caso effettivo

Facciamo un esempio:
Su un noto sito Giapponese, 12350 JPY è il prezzo (tra l’altro in offerta) che viene effettuato su Little Witch Academia Atsuko Kagari.
Attualmente al cambio si tratta circa di 97,92 € (e ricordo la parola: attualmente).

Non collegherò per ovvi motivi il sito nello specifico.

Puntualizzando che il cambio POTREBBE essere sfavorevole al momento dell’uscita, facciamo finta che non ci siano fluttuazioni: abbiamo quindi 97,92 € di prodotto.

Aggiungiamo un ipotetico prezzo di EMS, e fissiamo 3200 Yen: circa 25,86 €

Ci troviamo ad avere 122,92 € di merce totale.

Poi dobbiamo inserire 5 € di dazi doganali e 22% di IVA, ovvero la dogana, necessaria se vuoi comprare dal Giappone.

Il totale viene: 157,46 €.

A cosa lo proponiamo noi:
169,32 € se saldato in anticipo, con l’offerta attiva in prenotazione (scarto di 11 €).
I clienti VIP al massimo la pagano 152,39 €, compresa di spedizione e assicurazione. Per maggiori informazioni sui VIP e sconti, puoi andare qua.

Questa è la nostra scheda articolo. Come puoi vedere, apparentemente da noi viene, a prezzo base, 198,04 €, compresa spesa di spedizione e assicurazione su di essa (ovviamente non hai spese doganali se prendi da noi).

Ma scavando a fondo puoi capire tu stesso quanto ci sia possibilità di risparmiare, avvicinandosi veramente molto al prezzo originale che propone in offerta il maggior sito Giapponese a riguardo.

Abbiamo istituito questo sistema proprio per non alzare il prezzo a tutti, favorendo quindi chi ci sceglie ogni giorno, per ovvi motivi.

Per l’acquisto dall’esero in JPY, tieni nota inoltre che sulla carta di credito per operazioni al cambio Yen di solito si applica anche una tariffa di cambio, che va dall’1% al 4%, dipendentemente dai contratti della carta in essere che ha il cliente.

Nota sul comprare dal Giappone e sui suoi processi doganali

Tieni nota che la dogana per acquisti fuori dall’Unione Europea è O.B.B.L.I.G.A.T.O.R.I.A.
Se ti ritrovi a pagarla meno del 22% o non la pagate affatto, è pura negligenza o errore da parte dell’Autorità Doganale.

“Gift” per non pagare la dogana

Ci sono inoltre alcuni store che inviano gli articoli come “gift” (regali) per non fare pagare le spese di dogana di importazione al cliente, se egli decide di comprare dal Giappone. Tieni nota che questo è un metodo che non è passato inosservato alle autorità doganali, e per questo molti negozi oltreoceano ora si rifiutano di fare passare il metodo “gift” ai residenti in Europa, dato che ci sono anche sanzioni per questa pratica.

“Import duty tax pre-paid”

Alcuni store in Giappone reclamizzano “import duty pre-paid” al momento del pagamento: ovvero segnano che il cliente finale non deve pagare assolutamente spese doganali di arrivo.

Solitamente questa dicitura si riferisce alle spese doganali per l’importo della spedizione e non dell’articolo.

Nel caso di Akko specificato, dovrai comunque saldare il 22% di 122,92 €.

Ad esempio, Fedex riporta sul suo sito questo avviso:

Duty and Tax charges are not assessed until the shipment enters Italy. If your shipper has advised they have paid FedEx for these charges, this usually relates to the payment they have made for transportation charges and not Duty or Tax.

 

Oneri doganali e imposte non sono calcolate prima dell’entrata in Italia del pacco. Se il mittente vi ha avvisato di avere già pagato FedEx per queste pratica, solitamente si riferisce al pagamento effettuato per spese di di trasporto, e non per oneri doganali o imposte.

Fonte: https://www.fedex.com/en-it/billing/duty-tax.html

Insomma, su 122,92 € di Akko e 25,86 € di spedizione, questi siti ti fanno pagare ad esempio 30 € di spedizione e non ti fanno saldare l’IVA su di essa.

Ma sul 122,92 € dovrai comunque pagare almeno il 22% di IVA!

* Tieni nota che queste sono linee guida. Possono esserci eccezioni e normative in continuo cambiamento sono sempre in atto.
Ci sono possono essere anche realtà che non conosciamo, per mille motivazioni, con metodi di invio e di spedizione strategicamente diversi.
Ma in generale nessuno regala niente a nessuno, e c’è da dubitare fortemente possano esserci store che gratuitamente, per pura bontà, non fanno pagare totalmente il 22% di IVA su articoli da 100 €. La Dogana le imposte le esige, com’è giusto che sia. In questo caso, gli oneri della spedizione, nel momento in cui hai deciso di comprare dal Giappone, la dogana deve farle pagare a qualcuno.

Se vuoi comprare dal Giappone, ricordati che possono aprirti il pacco quando vogliono

Inoltre tieni nota che le autorità doganali HANNO il permesso e il dovere, quando ritenessero necessario, di aprire il pacco e sottoporlo ad ispezione approfondita.

Possono quindi aprire fisicamente la spedizione e anche controllare il contenuto all’interno per eventuali ispezioni.

Non è una leggenda: sappiamo di casi che effettivamente hanno avuto manomissioni dall’autorità doganale per ispezioni, e il cliente si è trovato quindi un articolo non sigillato e manomesso, con tutti i rischi e dubbi connessi.

Comprare dal Giappone non è un processo così semplice e “liscio” come sembrerebbe, in molti casi.

* Non è uno scherzo o qualcosa di inventato. Tra l’altro, la Dogana può decidere anche di sequestrare la merce fino a fine ispezione. Maggiori informazioni qua.

Approfondimento generale sulla Dogana e dazi puoi trovarlo qua.

Garanzie

Attenzione a dove acquisti: ti informo che molto spesso tanti negozi esteri hanno sì prezzi estremamente bassi e convenienti, ma non è mai tutto oro quel che luccica.

Consiglio di osservare anche le policy di ritorno e di oggetti difettosi: puoi risparmiare anche 50 €, ma se il tuo articolo arriva rotto o difettoso e per termini e condizioni poco chiari o non presenti nel sito non trovi nessuno con cui interfacciarvi, sei punto e a capo 🙂

Ora, alcune considerazioni: negli anni ho assistito a tantissimi “miraggi”, e-commerce oltreoceano che facevano risparmiare tantissimo e che a detta di tutti erano “perfetti” e “splendidi”, per poi trovare ad accogliere lamentele di clienti a cui:
hanno cancellato ordini senza spiegazioni
è stato smarrito il pacco
erano fuori tempo massimo per la richiesta di reso, dato che alcuni siti come policy di ritorno avevano 15\\20 giorni di rientro dall’invio da parte del cliente (e con la spedizione economica dal Giappone ci si impiegava quasi mesi)
– la spedizione è rimasta ferma in Dogana dopo che il cliente ha deciso di comprare dal Giappone, e nessuno si muoveva a inviare dati per sbloccarla
è stata clonata la carta di credito (sì è successo anche questo su un sito apparentemente affidabile, a causa di un impiegato non proprio modello)
la spedizione economica ci impiegava 60 giorni di arrivo (e addio reso in caso di prodotti difettosi)
– sono arrivati pacchi maciullati per spedizioni oltreoceano, con solo buoni sconto come.

Una considerazione di buon senso: ci sono circa 9723 km dall’Italia al Giappone. Non è quindi impensabile che il tasso di danneggiamento possa essere più alto rispetto alla media. Le nostre spedizioni, oltre a essere totalmente assicurate per il valore totale della merce, arrivano per la maggior parte in container stipati.

Quindi, attenzione a chi promette risparmi incredibili. Lo ripeto: non è tutto oro quel che luccica. Molti di questi siti sono legittimi e corretti, per carità, ma i estremamente troppo bassi potrebbero essere indice di “qualcosa che non va”.

L’ordine effettuato da un certo sito può andare bene così come può andare male. Sta sicuramente a te la scelta finale su cui appoggiarti. Comprare dal Giappone è comunque un’arma a doppio taglio.

* Tieni nota che queste sono linee guida. Non voglio fare terrorismo psicologico, ma solo metterti in guardia e consigliarti di ponderare con attenzione la scelta del tuo negoziante di fiducia. 

La nostra policy

Personalmente noi diamo garanzie entro 15 giorni dalla ricezione dell’oggetto (se entro 15 giorni ci dite che è arrivato te ve lo sostituiamo o dirottiamo completamente il saldo su qualcos’altro a tua scelta).
Inoltre ora assicuriamo automaticamente tutte le spedizioni: se il corriere te lo porta rotto per causa sua, ne rispondiamo completamente noi (previa riserva in fase di accettazione).

Cerchiamo di non nasconderci dietro un dito e tentiamo di fare il possibile.

Molti dei nostri clienti infatti possono testimoniare :ci troviamo a sostituire spesso pezzi interi e il costo è SEMPRE stato a nostro carico.

Magari ci mettiamo un po’ di tempo, ma ci facciamo in quattro per assicurare il miglior customer care possibile. Sappiamo di alcune realtà in cui è difficile anche solo parlare con un responsabile.

Non sentirete mai da noi: “contatta direttamente la Good Smile Company” se ti manca un pezzo o hai un problema, perchè ne rispondiamo in prima persona. O, almeno, prima ci proviamo personalmente noi 🙂

* Non è giusto, secondo noi, che il cliente perda altro tempo. Già questi articoli sono molto costosi: faremo di tutto per aiutarti a riguardo.

Localizzazione in Italia

Siamo localizzati in Italia e quindi, se c’è un problema, parliamo la tua lingua. Inoltre se c’è una controversia puoi aprire eventuali denunce al tribunale competente. Non siamo una multinazionale, ma abbiamo iniziato un lavoro da zero e dopo sei anni di attività siamo ancora qua.

Se non ricevi 200 € di merce comprata dal Giappone, per tutti i motivi del mondo, allora sono proprio soldi buttati.

Se non ricevi 200 € di merce comprata da me, per tutti motivi del mondo, faccio di tutto per rimborsarti di questo valore.

Servizi aggiuntivi che non troverai oltreoceano

I clienti più storici possono testimoniare per tutti i servizi extra che store localizzati fuori dall’Italia non ti possono dare. Nella fattispecie questa lista è il plus che puoi ottenere con noi:
– servizio di contrassegno (non lo trovi di sicuro dal Giappone)
tolleranza sull’attesa di saldo (gli store oltreoceano vogliono tutto e subito e se hai temporanea difficoltà a pagare non sentono ragioni)
– servizi aggiuntivi come contrassegno
ritiro in fiera su richiesta
– attesa di invio secondo le specifiche esigenze del cliente
– cambio indirizzo di spedizione
– pagamento rateizzato pre-uscita articolo
– sostituzione gratuita cartoni danneggiati per articoli Good Smile Company e affiliati ad essa
– customer care totalmente a nostre spese in caso di difetti.
E’ capitato più volte di fare letteralmente favori ai clienti, ogni tanto non dovuti, ma fatti con piacere, quando c’è stata la possibilità!

Ogni cliente ha le sue esigenze. C’è chi si sente sicuro nel comprare direttamente dal Giappone, o da uno store di sua fiducia. C’è a chi interessa solo risparmiare, chi invece ha altre esigenze. Il bello del mercato è proprio questo: siamo in tanti a fare questo lavoro, ma lo facciamo in modalità diversa. In questo modo tutti possono trovare lo store di riferimento, ed essere infine soddisfatti.

Questo è quello che noi, in qualità di negozio online, possiamo dare. Ci diamo l’anima, ma non siamo adatti a tutti, così come uno store oltreoceano non è adatto molto spesso ai nostri clienti, con bisogni diversi.

Siamo qui, quindi, per soddisfare al meglio delle nostre capacità chi sceglie di affidarsi a noi. Non vogliamo convincere nessuno, ma solo esporre la nostra tesi. Se ti senti molto sicuro e convinto nei confronti di un altro store, ti suggeriamo di continuare ad esserlo! La tua soddisfazione viene prima di tutto 🙂

 

Chiusa finale

Essendo un essere umano, tengo a sottolineare che sbaglio spesso e volentieri. Non sono perfetto, per nulla, e non è mia intenzione auto-idolatrare il negozio. Ma i clienti che conoscono lo store testimoniano la serietà, la passione e gli immani sacrifici che sono stati fatti in questi anni.

A volte ci sono problematiche non riesco a risolvere; altre volte compio errori, come tutti; ma, la principale differenza – e lasciamelo dire – con altri store europei o Giapponesi, è il fatto di esserci al massimo della forza. Mi sta molto a cuore l’etica, il rapporto umano e la possibilità di fare qualcosa di concreto per far “star bene” i miei clienti.

Non sempre ci riesco, ma ci provo. E’ un piacere poterlo fare, o tentarlo, perlomeno. 🙂

Il titolare

Share via